Nuovo look cucina: alcune possibili soluzioni

Per cambiare il look cucina o semplicemente per rendere questo ambiente più funzionale non sono necessari grandi investimenti. Già sostituendo i piani di lavoro o le ante il refresh è assicurato. E con gli accessori il quadro si completa.

Tra prestazioni eccellenti e finiture inedite, tra texture ricercate e tecnologie evolute in grado di trasformare il look cucina e di qualsiasi materiale (dai più tradizionali e naturali alle superfici più innovative), si possono scegliere molte soluzioni di grande impatto estetico e funzionali. Ad esempio si possono adottare prodotti dall’estetica sofisticata e dalle caratteristiche tecniche di alto livello, mentre i piani lavoro e le ante reinventano il look cucina, applicano le nanotecnologie nella realizzazione dei materiali: in questo modo si assicura la resistenza e l’igienicità alle superfici.

Altre soluzioni si basano sulle nuove laccature effetto vetro, sempre più brillanti, oppure sulla ricerca sulle essenze inedite e sui nuovi colori delle solid surfaces, che permettono superfici di dimensioni e spessori personalizzati ,per piani cucina che si sviluppano senza soluzione di continuità. Si conclude con gli accessori, sempre più spesso il vero plus del sistema cucina. Molto apprezzati sono i meccanismi evoluti e perfetti, i sistemi di regolazione intelligente, e i dettagli che scompaiono nel mobile oppure che, al contrario, vengono valorizzati all’interno del contesto. Il nuovo look cucina prevede anche la ripartizione intelligente dell’interno di cassetti e contenitori, così da gestire in modo migliore ogni spazio disponibile ed essere piccoli ma fondamentali aiutanti per svolgere le funzioni quotidiane. Materiali, finiture e accessori sono i protagonisti di questo ambiente, dettagli che fanno la differenza e che riportano la cucina al centro della casa.

look cucina

Il nuovo look cucina deve tener conto di quello precedente e della tipologia a cui appartiene il modello. Vediamo quali sono le più diffuse:

Tipologie di cucinaCaratteristichePro e contro

Cucina componibile

Creata nel 1926 dall’architetto Margarete Schütte-Lihotzky (Cucina di Francoforte), si tratta della tipologia di cucina più diffusa. Si basa sul sistema di modulazione, così da avere infinite possibilità compositive senza problemi.La cucina componibile adatta a ogni spazio disponibile, tuttavia a volte, per rifinire l’opera, è necessario inserireuno o più moduli su misura.

Cucina in muratura

La cucina in muratura è diffusa soprattutto negli ambienti rurali e nel Sud d’Italia. Può integrare elementi architettonici come ripiani, nicchie e grandi cappe. Per lo più è usata in case in stile rustico o country, ma è possibile declinare questa soluzione anche in stile moderno con questa tipologia. In questo caso le ante, i muretti, i piani di lavoro e tutte le altre componenti hanno linee rigorose ed essenziali, mentre i rivestimenti sono monocromatici; in alternativa si possono usare smalti e pitture a base di resine.Questa tipologia di cucina è in genere estesa, quindi è possibile installarla quando si ha a disposizione uno spazio abbastanza grande.
Lo svantaggio principale è la complessa realizzazione: non sono flessibili ed economiche.

Cucina in muratura prefabbricata

Le cucine in muratura prefabbricata sono la versione più pratica ed economica della tipologia in muratura: vengono realizzate dal punto di vista costruttivo come una cucina componibile, quindi sono più economiche e meno ingombranti.Le cucine prefabbricate in muratura si possono smontare e spostare come quelle componibili. In questo modo non si perde la cucina se si deve cambiare casa ed è possibile spostare, modificare e adattare la soluzione alle eventuali nuove esigenze. 
Bisogna sempre avere uno spazio abbastanza grande per realizzare una cucina in muratura prefabbricata perché ha proporzioni estese.

Cucina monoblocco

Si tratta du cucine compatte, a vista oppure a scomparsa: in questo modo si hanno tutte le normali funzioni di una cucina in uno spazio risotto. Spesso la composizione si basa su un unico mobile dove sono riuniti gli elementi indispensabili per cucinare, lavare i piatti e le stoviglie e conservare gli alimenti.Sono le soluzioni ideali per monolocali e spazi risotti perché consentono di sfruttare ogni centimetro a disposizione.
Le soluzioni proposte sono preconfigurate, quindi non si modulano a piacere.
look cucina
look cucina

Nanotecnologie in cucina

Un innovativo materiale nanotecnologico e super opaco dalle grandi performance tecnologiche per un nuovo look cucina è Fenix Ntm, che associa estetica ad elevate prestazioni come la bassa riflessione della luce, la morbidezza al tatto, l’anti impronta digitale, la resistenza ai solventi e la riparabilità termica dei graffi. Perfetto per l’utilizzo in cucina perché assicura idoneità a contatto con il cibo, igienicità, idrorepellenza, antibattericità e resistenza a graffi e all’usura.

www.arpaindustriale.com

Due lampade in una

Un nuovo sistema di illuminazione integrato in mobili e contenitori per cucina o living consiste in una lampada che permette la scelta tra la luce neutra di default (4000k) oppure una luce calda (2700k). Perfetta soluzione per illuminare un piano cucina, permette in soli 5 secondi, grazie all’interruttore Infrared, di cambiare temperatura di colore. Il sistema è disponibile sui prodotti della serie Linear e Spot di L&S.

www.ls-light.com

Soluzione d’angolo

I prodotti Lemi sono molto versatili e funzionali, ideali per basi e colonne angolo grazie alla struttura estraibile. Il meccanismo può essere montato in tutte le basi in linea in qualsiasi momento, anche in strutture già esistenti in modo da avere un nuovo look cucina, e i tempi di installazione sono brevissimi.

www.lemi.net